ZUPlab, diario di viaggio (prima parte)

aprile 8, 2011

Sabato mattina. un tavolo con il necessario per fare colazione, un caffè bollente, qualche chiacchiera, una foto ricordo con il cucchiaio di ZUP: pronti per iniziare, eccoci a raccontare la nostra idea di Milano. Partiamo dagli stereotipi sulla città, e da un gioco di carte studiato ad hoc per mettere in circolo idee, visioni, punti di vista. E ancora con le carte, questa volta lavorando per immagini, proviamo a ribaltare gli stereotipi e a fare un passo in avanti: alla ricerca della sorpresa, con l’idea e il sogno di trovare bellezza e cultura in questo angolo urbano. Quale sarà il viatico per questa giornata di esplorazione del quartiere, l’idea guida per muoversi nel territorio?


Dalle idee alla mappa: si segnano le ipotesi di itinerario, e si parte ad esplorare, singolarmente o in coppia. Durante la loro ricerca gli esploratori inviano frammenti del loro viaggio: sms, mms, fotografie. Che verranno condivise e serviranno per stilare una lista di “ingredienti” del quartiere: elementi identificativi, vocazioni e aspetti insoliti.

Ingredienti astratti che per associazione di idee diventano ingredienti commestibili, e attraverso un lavoro di facilitazione si trasformano in ricette di zuppe (ma non solo): sono le zuppe che raccontano il quartiere e il viaggio nella città, che veicolano simbolicamente le storie, il cibo, la bellezza e la cultura del territorio. Ricette (quasi) pronte per essere cucinate e assaggiate!
Qui la seconda parte del racconto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: