Che Zuppa è la città! è il laboratorio che presentiamo a Falacosagiusta con Cipensoio (un’altra Hubber) è un adattamento per tempi e pubblico di ZUPlab, il nostro workshop creativo per mettere in relazione le persone con il territorio, con la cucina, con gli ingredienti del mangiare e del creare, con la creatività e il bello di ogni luogo o gruppo di persone.

Con Che Zuppa è la città! proponiamo di mettere al centro il corpo e il gusto, in un processo di riappropriazione del proprio corpo e gusto, alla base di una diversa relazione con la città. Ai bambini e alle scolaresche partecipanti viene proposto un percorso che fa mettere le mani in pasta, o meglio ancora “in zuppa”, dopo aver creativamente ragionato intorno alla città, ai suoi spazi, ai modi e ai tempi in cui la viviamo.

Un gruppo di bambini “esploratori urbani” alla fine del laboratorio avrà raccontato la città attraverso l’elaborazione di una ricetta: una zuppa che contiene gli ingredienti di un luogo. Sono le zuppe che raccontano la città, ma anche i cambiamenti che vorremmo.

Così che un giardino abbandonato diventi salotto tra gli alberi, una piazza di gioco, una pista da ballo, un luogo che curiamo e che viviamo con creatività. Come faremo con VerdeZUP il 31 a Dergano!

Non perdetevi. ZUP raddoppia, seguite il filo rosso….

p.s: per chi passa da Fa la cosa giusta sarà possibile vedere e acquistare i nostri bellissimi ZUPkit!

Lo avevamo anticipato: tante iniziative sono nel calderone di ZUP per questo nuovo anno.

Con Semi di ZUP si ritorna a lavorare nel quartiere Dergano-Bovisa, con un processo di coinvolgimento per lavorare insieme alla costruzione di un quartiere da vivere. E’ il progetto di presa in cura di un piccolo giardino abbandonato alla noncuranza e al degrado, uno spazio di fatto adibito a discarica di cui il quartiere può riappropriarsi. Un’azione di rigenerazione, ma non solo. E’ un percorso di presa di consapevolezza e partecipazione che si articolerà in diverse tappe:

  • 17 marzo 2012 ore 14.30 – 17.30, partenza ZUP point Tomaselli Café, arrivo ZUP point Libri di Luna EsploraZUP, un laboratorio per bambini con le loro famiglie: per diventare esploratori urbani nel proprio quartiere (prenotazione obbligatoria; iscrizione: 15€ compreso ZUPkit/10€ compresa solo tessera associativa)
  • 24 marzo 2012 Milano fuori da Milano
      • ore 14.30 – 16.00 ZUP point Tomaselli Cafè
      • ore 16.00 – 17.30, ZUP Point Piazza Dergano

    Due percorsi di scoperta ed esplorazione del quartiere, delle sue storie e dei suoi abitanti. Visite narrate alla scoperta della città nascosta (prenotazione obbligatoria; iscrizione: 15€ compreso ZUPkit/10€ compresa solo tessera associativa)

  • 31 marzo 2012 ore 15.00 – 18.00, ZUP point giardino via Carnevali, angolo via Tartini VerdeZUP festa di pulizia e semina nel giardino all’angolo tra Via Tartini e Via Carnevali, aperta a tutti i volenterosi amanti del verde pubblico e aspiranti giardinieri urbani.

Volete partecipare? Seguite gli aggiornamenti qui sul nostro blog e sulla nostra pagina facebook, e scriveteci a progettozuppa@gmail.com

E vi segnaliamo anche un’altra interessante iniziativa che si terrà nel nostro quartiere, il 24 marzo al mattino: una vera e propria “guerra giardiniera” organizzata dall’associazione de.de.p. in uno spazio abbandonato in via Guerzoni. Dergano è sempre più verde!

La prospettiva di un bambino sulla città è particolarmente interessante: non solo perchè pone questioni sulla vivibilità della città, ma soprattutto perchè il passo di un bambino permette di misurare diversamente lo spazio pubblico.

Per questo durante la ZUPfest abbiamo voluto dare spazio alla creatività e alle idee anche dei più piccoli abitanti dello spazio urbano: lo abbiamo fatto con un laboratorio che partendo dall’esplorazione multisensoriale di uno spazio conosciuto (il Parco Bassi, frequentatissimo dai bambini di Dergano e dai loro genitori), suscitasse la curiosità verso nuove scoperte e stimolasse la fantasia e la progettualità.

I giovani esploratori hanno fatto base alla libreria Libri di Luna. Attraverso una serie di prove successive hanno raccolto informazioni sul parco, sulle piante che vi crescono, fino a contestualizzare il parco nel paesaggio urbano e a immaginare nuovi spazi verdi: il parco dei sogni, non solo loro, ma di tutti.

Questo slideshow richiede JavaScript.