Dopo un anno di zuppe, passeggiate, racconti, incontri, occasioni in cui abbiamo lavorato con le zuppe per descrivere un territorio, altre in cui abbiamo raccontato con una ricetta un quartiere, altre ancora in cui sono stati raccolti gli ingredienti e al contempo le idee sul proprio progetto o organizzazione…dopo un anno di creatività e di immaginazione, finalmente è arrivato Natale e le feste. Non poteva mancare un post solo per questo.

Non poteva mancare un post con un regalo: scaricate da qui il vostro ricettario di ZUP.

RicettarioWunderZUPLambrate

E’ un ricettario strambo e patafisico, è il ricettario di Lambrate fatto con il Bianconiglio di Cap20100.

PS: oltre alle 7 ricette immaginarie ce ne sono 2 che vi consigliamo di cuore e di gusto!

Buone feste e buon anno nuovo!

Annunci

WunderZUP

dicembre 3, 2012

E’ stato bello fare WunderZUP il 24 novembre!

Un viaggio nella città, tra spazi d’arte e urbani, tra performance teatrale e creatività in cucina, tra ricerca dei sapori per fare una zuppa e meraviglia della scoperta.

In compagnia di 20 volenterosi esploratori urbani abbiamo passeggiato nello scenario proposto per questa nuova esperienza, il quartiere di Lambrate, e  scoperto i sapori che gli spazi della mappatura di Cap20100 e lungo il cammino alcune strade, piazze o persone suggerivano.

Con WunderZUP abbiamo messo in gioco la curiosità e il gusto, come mezzi per avvicinarsi diversamente a luoghi soliti e insoliti dentro e fuori casa, abbiamo esplorato il rapporto tra spazio pubblico e spazio privato, tra territori geografici, emotivi, sensibili.

Con WunderZUP, abbiamo fatto dialogare la dimensione alternativa della performance teatrale, della mostra d’arte, dello spazio per l’arte, con la città, e tradotto tutto in forma di zuppa.

Esplorare la città con l’accompagnamento delle performance di Cap20100, rivederla, raccontarla, cucinare una zuppa e creare dalle ispirazioni suscitate le ricette di territorio, un incontro meraviglioso tra l’esperienza di trekking urbano e l’intima ospitalità di una casa della Mappatura di Cap20100, tra deriva e esplorazione, tra viaggio e arte.

Tutto questo è stato WunderZUP.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

WunderZUP finalmente!

novembre 19, 2012

È ora di prepararsi.

WunderZUP arriva e sarà intensa e curiosa come annunciavamo un po’ di tempo fa.

Wunderzup invito
Che ingredienti abbinereste a un’esplorazione di quartiere, che parte da una casa d’arte (una delle wunderkammer, ritma il cammino con le performance di Cap20100 e si conclude in ricette e zuppe?
Ingredienti della meraviglia, di scoperta e riscoperta della città di Milano e della sua inesausta produzione culturale informale, con il gusto di cercare e di scoprire, la libertà di associare a ogni nota di viaggio un sapore diverso.
Saremo nel quartiere di Lambrate dove, partendo da Casa di Tolleranza – abitazione privata e spazio d’arte da oltre 10 anni – cercheremo di assaggiare la città e di portarne indietro i sapori.
Per conoscere, per scambiare, per costruire relazioni nel territorio. Tra arte, città e scoperta, e zuppe.
Per chi è interessato le iscrizioni sono aperte (basta scrivere a info@noemisatta.com o wz@cap20100.com). Trovate nell’invito la maggior parte delle informazioni che contano e qui la presentazione dell’esperienza.
ZUP fin dall’inizio decide di confrontarsi con la creatività diffusa (continuiamo a chiamarlo metaforicamente terzo paesaggio) e con il fermento culturale degli interstizi.
Lo facciamo adesso in un nuovo quartiere e con un taglio immaginifico e teatrale proprio della partnership con CAP20100.
La mappatura realizzata da Cap20100, proprio per delineare un tragitto ideale tra spazi privati che esistono accanto ai luoghi formali dell’arte, disegna i confini di un viaggio meraviglioso.
Con WunderZUP cerchiamo di vivere questi spazi e di metterli in relazione con la città.
Anche stavolta, seguite il Bianconiglio di Cap20100 e ZUP! Su fb e su twitter.

Dalla zuppa alla zappa il passo è breve: e non parliamo di giochi di parole, ma di modi diversi per prendersi cura di una città.

Con il progetto ZUP – Zuppa Urban Project abbiamo iniziato già dall’anno scorso un processo di ri-guardo degli spazi urbani: attraverso forme di socialità condivisa, esplorazioni creative, raccolte di storie (in forma di ricette ma non solo), percorsi di assaggio del paesaggio urbano. Abbiamo portato ZUP in giro per la città (e lo faremo anche domani, con il laboratorio Che zuppa è la città! a Fa’ la Cosa Giusta).

Ma siamo partiti da Dergano, un quartiere di Milano che come tutte le periferie ha bisogno di nuovi sguardi e nuovi occhi per rivelare bellezza e sorpresa. E qui abbiamo deciso di intervenire con VerdeZUP: un altro modo per riappropriarsi della città, mani e creatività al lavoro, per restituire agli abitanti un giardino abbandonato all’incuria. Idealmente è il seguito delle azioni intraprese l’anno scorso e di fatto, ci auguriamo, il primo passo per un processo di adozione dell’area.

Una festa aperta a tutti: volenterosi, amanti del verde pubblico e aspiranti giardinieri urbani. Vi aspettiamo questo sabato 31 marzo dalle 15 in poi nel giardino tra Via Tartini e Via Carnevali: pulizia del giardino e semina per grandi e piccoli, attività creative per i bambini, raccolta di idee e proposte per il giardino e grazie alla straordinaria partecipazione dell’orchestra di percussioni Mitoka Samba, lavoreremo e balleremo a ritmo di samba. Non mancherà una merenda per tutti i giardinieri!

VerdeZUP è sostenuto dal patrocinio del Consiglio di Zona 9, ed è realizzato con la preziosa collaborazione del Giardino degli Aromi e di Amsa. Qui trovate l’evento su facebook e qui la locandina. Vi aspettiamo!

Che Zuppa è la città! è il laboratorio che presentiamo a Falacosagiusta con Cipensoio (un’altra Hubber) è un adattamento per tempi e pubblico di ZUPlab, il nostro workshop creativo per mettere in relazione le persone con il territorio, con la cucina, con gli ingredienti del mangiare e del creare, con la creatività e il bello di ogni luogo o gruppo di persone.

Con Che Zuppa è la città! proponiamo di mettere al centro il corpo e il gusto, in un processo di riappropriazione del proprio corpo e gusto, alla base di una diversa relazione con la città. Ai bambini e alle scolaresche partecipanti viene proposto un percorso che fa mettere le mani in pasta, o meglio ancora “in zuppa”, dopo aver creativamente ragionato intorno alla città, ai suoi spazi, ai modi e ai tempi in cui la viviamo.

Un gruppo di bambini “esploratori urbani” alla fine del laboratorio avrà raccontato la città attraverso l’elaborazione di una ricetta: una zuppa che contiene gli ingredienti di un luogo. Sono le zuppe che raccontano la città, ma anche i cambiamenti che vorremmo.

Così che un giardino abbandonato diventi salotto tra gli alberi, una piazza di gioco, una pista da ballo, un luogo che curiamo e che viviamo con creatività. Come faremo con VerdeZUP il 31 a Dergano!

Non perdetevi. ZUP raddoppia, seguite il filo rosso….

p.s: per chi passa da Fa la cosa giusta sarà possibile vedere e acquistare i nostri bellissimi ZUPkit!

La zuppa multicolore, la radical soup, la zuppa allo stucco di Porta Romana: ecco gli assaggi di città che sono emersi dal nostro viaggio in città in Cascina Cuccagna ospiti di Kuminda, dove abbiamo portato il nostro workshop ZUPlab. continua a leggere…

Vi sveliamo la seconda tappa del nostro viaggio in città: saremo il 15 ottobre alle 15 in Cascina Cuccagna, all’interno del festival Kuminda – Per chi ha fame di diritti con il workshop ZUPlab. Volete scoprire Milano attraverso i suoi ingredienti? Avete mai assaggiato un pezzo di città? Volete costruire insieme a noi nuove ricette per lo spazio pubblico? Non vi resta che partecipare: qui sotto trovate tutte le informazioni (cliccare sul volantino per ingrandirlo), e per ulteriori curiosità ma soprattutto per prenotarvi, scriveteci al solito indirizzo progettozuppa@gmail.com

p.s. per farvi un’idea di cosa succede a ZUPlab guardate questo video!

Dopo aver viaggiato da nord a sud per l’Italia, ritorniamo alla base, a Milano, e naturalmente a Dergano. Per ricominciare il viaggio, questa volta nella città, attraverso i suoi quartieri, le sue persone, le sue zuppe e i suoi racconti.

E ricominciamo con la nostra raccolta di storie da un quartiere vicino (per chi se la fosse persa, qui la prima puntata): vicino perchè racchiude il mondo, come la cucina di Michael (o Michele che dir si voglia), che è egiziano ma le sue specialità sono italiane e messicane (e chi ha provato la sua cucina slow a dispetto di qualunque etichetta di fast food, sa che comunque ci si sente a casa).

Dergano è un quartiere vicino perchè, come ci spiega Pasquale, in fondo sono le relazioni umane che creano l’anima di un quartiere, che lo rendono vivo e vivibile.

E Dergano è un quartiere vicino perchè qui si può trovare un angolo di verde, di natura, di sorpresa: anche per chi, come Diouane, è venuto da un mondo più o meno lontano ed è approdato in questo porto di terra.

Se volete unirvi a voi nel nostro viaggio in città, seguiteci nelle prossime tappe! Cominceremo il 9 ottobre prossimo proprio da Dergano!

Inizia il nostro viaggio per Milano attraverso le zuppe, le storie e i racconti. La partenza è fissata per il 9 ottobre, in occasione della Prima Giornata delle Associazioni durante la festa di Dergano.

Chi vuol partecipare al nostro viaggio alla scoperta del bello, della sorpresa, della cultura in città può venirci a trovare al nostro stand in via Conte Verde. Se siete curiosi, se volete saperne di più, se avete una storia da raccontare, se vi va di darci una mano o se invece siete semplicemente dei golosi che vogliono assaggiare le zuppe di città (e non solo!) passateci a trovare dalle 10 alle 18. Ci riconoscerete dal cucchiaio gigante.

E se poi avete anche dei bambini, portateli al nostro laboratorio ZUP ZUPPETE’ ZUP dalle 15.30 alle 17.30. Trovate tutte le informazioni qui sotto (cliccate sul volantino per ingrandirlo).

Volantino festa Dergano

L’estate di ZUP

agosto 1, 2011

Anche se la zuppa non è propriamente un piatto estivo, il progetto ZUP non è andato in vacanza  (e poi, non dimentichiamoci che esiste il gazpacho!). Stiamo preparando nuove attività e iniziative per l’autunno prossimo: presenteremo il progetto in due importanti momenti (qui e qui), porteremo ZUPlab in una location inedita, proporremo nuovi viaggi alla scoperta della città. Ne saprete di più da settembre, leggendo questo blog e seguendo la nostra pagina facebook.

Nel frattempo, vi lasciamo con due video (quasi amarcord): il primo ricorda la bella giornata del ZUPranzo di Primavera, il secondo racconta il workshop ZUPlab.
E naturalmente, con l’augurio di buone vacanze!