Dopo un anno di zuppe, passeggiate, racconti, incontri, occasioni in cui abbiamo lavorato con le zuppe per descrivere un territorio, altre in cui abbiamo raccontato con una ricetta un quartiere, altre ancora in cui sono stati raccolti gli ingredienti e al contempo le idee sul proprio progetto o organizzazione…dopo un anno di creatività e di immaginazione, finalmente è arrivato Natale e le feste. Non poteva mancare un post solo per questo.

Non poteva mancare un post con un regalo: scaricate da qui il vostro ricettario di ZUP.

RicettarioWunderZUPLambrate

E’ un ricettario strambo e patafisico, è il ricettario di Lambrate fatto con il Bianconiglio di Cap20100.

PS: oltre alle 7 ricette immaginarie ce ne sono 2 che vi consigliamo di cuore e di gusto!

Buone feste e buon anno nuovo!

ZUP è nella sua fase più creativa e interessante: quella della progettazione dei prossimi appuntamenti. Alcune settimane ancora e fisseremo le date: non mancheranno gli esploraZUP (gli esploratori bambini si preparino), i ZUPlab (gli esploratori e cucinieri di paesaggi si rianimino), le azioni di VerdeZUP (si sta scaldando un gruppo di incredibili giardinieri) e molto altro ancora.
Qualche aggiornamento, intanto: una nuova rubrica su Vita Non Profit chiamata, proprio Che zuppa! Il titolo non è un caso naturalmente ma non di sole zuppe si parla, ma piuttosto dell’entusiasmo dell’impossibile, di cultura e culture, e per ora di innovazione, di impresa sociale e culturale.
ZUP è stata anche a Riva del Garda, all’Irisworkshop entro il Fuori Wis, per riflettere sull’identikit dell’imprenditore sociale. Con un laboratorio su 6 personaggi e una narrazione che parte dallo scenario culturale attuale.
Di cultura parla infatti ZUP, condivisa, partecipata, creativa, agita dai partecipanti e dai cittadini, ridefinità nei format e nelle azioni. Perché per capire un territorio, non solo i musei ma anche le zuppe possono essere utili.

Per esempio: che ingredienti abbinereste a una giornata qualunque a Dergano (quartiere di Milano) dove può capitare di incontrare  ballerini di tango in un portone per strada, attempati e mai domi rivoluzionari, suonatori zigani persi tra le vie e scappati dalla metropolitana, giardinieri fantasiosi in cerca di una terra?
Sicuramente ingredienti delle meraviglie per una WunderZUP che stiamo preparando.
PS: se della meraviglia vi siete stufati non partecipate il 14 ottobre a questo avvenimento milanese degli amici di CAP20100!

Che Zuppa è la città! è il laboratorio che presentiamo a Falacosagiusta con Cipensoio (un’altra Hubber) è un adattamento per tempi e pubblico di ZUPlab, il nostro workshop creativo per mettere in relazione le persone con il territorio, con la cucina, con gli ingredienti del mangiare e del creare, con la creatività e il bello di ogni luogo o gruppo di persone.

Con Che Zuppa è la città! proponiamo di mettere al centro il corpo e il gusto, in un processo di riappropriazione del proprio corpo e gusto, alla base di una diversa relazione con la città. Ai bambini e alle scolaresche partecipanti viene proposto un percorso che fa mettere le mani in pasta, o meglio ancora “in zuppa”, dopo aver creativamente ragionato intorno alla città, ai suoi spazi, ai modi e ai tempi in cui la viviamo.

Un gruppo di bambini “esploratori urbani” alla fine del laboratorio avrà raccontato la città attraverso l’elaborazione di una ricetta: una zuppa che contiene gli ingredienti di un luogo. Sono le zuppe che raccontano la città, ma anche i cambiamenti che vorremmo.

Così che un giardino abbandonato diventi salotto tra gli alberi, una piazza di gioco, una pista da ballo, un luogo che curiamo e che viviamo con creatività. Come faremo con VerdeZUP il 31 a Dergano!

Non perdetevi. ZUP raddoppia, seguite il filo rosso….

p.s: per chi passa da Fa la cosa giusta sarà possibile vedere e acquistare i nostri bellissimi ZUPkit!

Lo avevamo anticipato: tante iniziative sono nel calderone di ZUP per questo nuovo anno.

Con Semi di ZUP si ritorna a lavorare nel quartiere Dergano-Bovisa, con un processo di coinvolgimento per lavorare insieme alla costruzione di un quartiere da vivere. E’ il progetto di presa in cura di un piccolo giardino abbandonato alla noncuranza e al degrado, uno spazio di fatto adibito a discarica di cui il quartiere può riappropriarsi. Un’azione di rigenerazione, ma non solo. E’ un percorso di presa di consapevolezza e partecipazione che si articolerà in diverse tappe:

  • 17 marzo 2012 ore 14.30 – 17.30, partenza ZUP point Tomaselli Café, arrivo ZUP point Libri di Luna EsploraZUP, un laboratorio per bambini con le loro famiglie: per diventare esploratori urbani nel proprio quartiere (prenotazione obbligatoria; iscrizione: 15€ compreso ZUPkit/10€ compresa solo tessera associativa)
  • 24 marzo 2012 Milano fuori da Milano
      • ore 14.30 – 16.00 ZUP point Tomaselli Cafè
      • ore 16.00 – 17.30, ZUP Point Piazza Dergano

    Due percorsi di scoperta ed esplorazione del quartiere, delle sue storie e dei suoi abitanti. Visite narrate alla scoperta della città nascosta (prenotazione obbligatoria; iscrizione: 15€ compreso ZUPkit/10€ compresa solo tessera associativa)

  • 31 marzo 2012 ore 15.00 – 18.00, ZUP point giardino via Carnevali, angolo via Tartini VerdeZUP festa di pulizia e semina nel giardino all’angolo tra Via Tartini e Via Carnevali, aperta a tutti i volenterosi amanti del verde pubblico e aspiranti giardinieri urbani.

Volete partecipare? Seguite gli aggiornamenti qui sul nostro blog e sulla nostra pagina facebook, e scriveteci a progettozuppa@gmail.com

E vi segnaliamo anche un’altra interessante iniziativa che si terrà nel nostro quartiere, il 24 marzo al mattino: una vera e propria “guerra giardiniera” organizzata dall’associazione de.de.p. in uno spazio abbandonato in via Guerzoni. Dergano è sempre più verde!

Metti un sabato mattina, in uno degli spazi più belli e creativi di Milano. Metti la curiosità e la voglia di conoscere meglio una parte della città. Metti la creatività, la fantasia, il gioco come strumenti di scoperta e riflessione. Metti tutto questo ed ecco ZUPlab, che questa volta ha avuto come scenario e oggetto di esplorazione la zona di Via Paolo Sarpi e dintorni. continua a leggere…

Volete scoprire Milano attraverso i suoi ingredienti? Avete mai assaggiato un pezzo di città? Volete costruire insieme a noi nuove ricette per lo spazio pubblico? Partecipate a ZUPlab e potrete portare a casa una zuppa di città!

ZUPlab – Paesaggi da assaggiare è il laboratorio di esplorazione territoriale e creazione di ricette di zuppe che raccontano il quartiere e la città di Milano in modo inedito e divertente.
Segnatevi la data: il 18 febbraio 2012 dalle 10.30 alle 13.30 a The Hub, in Via Paolo Sarpi 8.

Ricomincia così il viaggio in città di ZUP: dopo le tappe autunnali a Dergano e in Cascina Cuccagna, esploriamo questa volta via Paolo Sarpi e dintorni grazie alla collaborazione con The Hub Milano.

ZUPlab è aperto a tutti i curiosi, i viaggiatori urbani, i flâneurs, i golosi di esperienze. Ecco tutte le informazioni per partecipare.

Il laboratorio si svolgerà solo al raggiungimento del numero minimo di 8 partecipanti: il costo è di 30€, comprensivo di tutti i materiali e della nostra tessera associativa.

Ma più siamo e meglio è: se saremo in 10 la quota di partecipazione scenderà a 25€, se saremo in 15 la quota sarà di 20€. Portate i vostri amici!

L’iscrizione, entro il 16 febbraio, è obbligatoria: per prenotarvi scrivete a progettozuppa@gmail.com , vi invieremo conferma ed istruzioni per il versamento paypal. Potete anche iscrivervi e pagare direttamente in modo sicuro cliccando sul bottone qui sotto. (Nel caso la quota dovesse scendere, verrete rimborsati).

La zuppa multicolore, la radical soup, la zuppa allo stucco di Porta Romana: ecco gli assaggi di città che sono emersi dal nostro viaggio in città in Cascina Cuccagna ospiti di Kuminda, dove abbiamo portato il nostro workshop ZUPlab. continua a leggere…

Un’infografica per descrivere il nostro workshop ZUPlab: per raccontare come si passa dalle idee a un piatto che racconta un’esperienza di visita e di esplorazione, dall’intangibile al tangibile, dagli ingredienti di una città agli ingredienti di una zuppa. Un processo creativo per realizzare assaggi di città e di quartiere!

Ma il quartiere si trasforma nel pomeriggio e si anima!

Perchè il quartiere è in movimento, ed è attraversato dall’energia di tutti i suoi cittadini: l’Energia dolce di Dergano, come il nome dell’ultima zuppa, che conclude il giro, alla gelateria Mela Verde.

Facciamo una giornata extra su Caira design? Possibilmente con workshop di taglio e cucito!

Ecco l’aspetto creativo del quartiere: botteghe artigiane vecchie e nuove, creatività, design e innovazione che si nascondono dietro a insospettabili portoni chiusi. E’ il bello di un quartiere che va scoperto metro per metro, che va aperto ed esplorato.