PM_322Si stringe la collaborazione di ZUP con diversi gruppi di lavoro. La rete non riservato, in primis, di cui siamo parte e seguiamo con attenzione le attività.

Il networking internazionale, vero ambito di scambio e condivisione, di ImpactHUB Milano, con il quale si infittiscono i ragionamenti sull’innovazione sociale e sull’apporto che la cultura può dare a questo processo.

Il Politecnico di Milano, dipartimento di design, e le due aree di design della comunicazione, e di design d’interni (che si occupano di agricoltura urbana e di design degli spazi verdi) è nostro partner in un progetto di co-progettazione e di partecipazione, sul quale siamo al lavoro dalla primavera 2013: In un giardino.

Le prime azioni si sono svolte in autunno, nei mesi di ottobre e novembre 2013, prossimamente i risultati di questo progetto sperimentale, dedicato a 8 aree del quartiere Dergano- Bovisa, che coinvolge cittadini e studenti del Politecnico, promosso da ZUP insieme all’associazione de.de.p e altre realtà di quartiere. In un giardino ha trovato anche il sostegno del consiglio di zona 9, comune di Milano, che promuoverà la parte finale delle nostre attività del 2013 #workinprogress

70 hubbers carichi di idee e aspettative; 1 ora di tempo, in 3 step successivi, per raccontare i propri progetti, idee, desideri e trasformarli in ricette; 1 taccuino Moleskine come piattaforma di storie, appunti e spunti creativi. Il tutto a The Hub Milano, con cui abbiamo curato il workshop ZUPlab del 6 dicembre per il lancio del progetto Fly Your Moleskine. continua a leggere…

Immagine

Il taccuino Moleskine è il luogo dove si incrociano gli appunti, i progetti, le relazioni, i promemoria e le memorie, parole, idee, sogni, progetti, storie.

Come all’Hub, piattaforma di scambio tra persone e idee.

Raccontiamo questi progetti, allora, e facciamolo con una Zuppa. ZUP – Zuppa Urban Project attiva la condivisione e la creazione di nuove ricette dell’innovazione sociale e culturale.

Il 6 dicembre le ricette della creatività a The Hub, e presto il racconto su questo blog e sulla nostra pagina facebook!