Anche quest’anno ZUP è  al XII Workshop dell’Iris network, esattamente il 18 e il 19 settembre a Riva del Garda, per l’appuntamento sull’impresa sociale e per gli innovatori sociali. Il programma è dedicato a Ridisegnare i servizi per aumentare l’impatto. Un tema che contiene una sfida: come affrontare la crisi e i cambiamenti sapendo innovare, o rinnovarsi, pur seguendo i propri asset.

Un tema che contiene una sfida: come affrontare la crisi e i cambiamenti sapendo innovare, o rinnovarsi, pur seguendo i propri asset. È una domanda importante che affronteremo in due sessioni. Con ZUP the recipe for change siamo tra i dodici coach, nelle due sessioni intitolate service design for social enterprise #servicedesign4socent. Ci troverete nella sessione “Nuove interazioni con il pubblico: quali alternative per le imprese sociali?” il 18 dalle 14:00 alle 17:00 e poi il 19 in “Seminare vento per raccogliere tempesta: prove di collaborazione tra designer e imprese sociali”.

ZUP a confronto sulla costruzione di scenari di cambiamento e di partecipazione. Seguiteci a Riva o su tw @noemisatta #WIS14 #servicedesign4socent

Annunci

Il 31 marzo 2012 avevamo promosso VerdeZUP, proprio nel giardino di via Carnevali, a Dergano, quartiere di Milano, con l’obiettivo principale di non far passare sotto silenzio il degrado di questo giardinetto. La discarica non è scomparsa dal primo aprile, anzi continua ad essere un punto critico del quartiere, ma l’iniziativa era stata molto partecipata:  da allora si è creato un gruppo di persone che si sta consolidando e che si è incontrato più volte per dar vita ad una serie di azioni di sensibilizzazione e cura (autosostenute), e per far nascere un giardino condiviso.

È nato il Comitato Giardino Carnevali, la cui pratica partecipativa è curata da ZUP Zuppa Urban Project. Nei mesi passati il comitato si è già speso in alcune iniziative di sensibilizzazione (Segui il Bianconiglio!, da un’idea di ZUP e con il supporto di CAP20100, con il Comitato Giardino Carnevali) .

A partire da domani, 26 gennaio 2012, inizia una serie di appuntamenti mensili, per incontrarci al giardino e soprattutto per sensibilizzare e iniziare a ripensare lo spazio.

Ci servono idee, cuore, braccia rubate all’agricoltura!

digitalevolantinocalendariodef

P.S.: E se ci sono dubbi sulla necessità di un’azione per piccoli passi consiglio la (ri)lettura di Mika Hannula, The Politics of small gestures, art-ist, Istanbul, 2006