Ripensare alle tappe del lungo e interessante processo di “In un giardino”  permette di mettere a fuoco il lavoro di questi mesi. Quali i passaggi fondamentali?

Iniziamo dall’antefatto, denso di scambi, nella primavera del 2013.

Accendere la scintilla, costruire il gruppo di lavoro

Tutto ha avuto inizio scambiando idee, bisogni, sensibilità, anche tecniche e metodi, tra ZUP, il comitato giardino carnevali, l’orto condiviso del politecnico Coltivando, e il suo animatore il gruppo di ricerca di design degli spazi, Politecnico, capitanato da Davide Fassi, e alcuni vecchi compagni di strada, Francesca Piredda e tutto lo staff di Imagislab, sempre del Politecnico . Era il periodo primaverile, si susseguivano sopralluoghi, riunioni, incontri, spesso con la presenza e il coinvolgimento attivo di Andrea Motta, che come presidente della commissione ambiente del consiglio di zona 9 segue sempre con particolare attenzione tutti i gruppi che si muovono sul verde urbano.

Un’idea e un bisogno: trovare nuove domande e nuovi scenari

L’idea alla base dei nostri incontri era: provare a disegnare di nuovo lo spazio del giardino carnevali, per disincentivare il “cattivo uso” dello spazio. Ma il desiderio principale era di non accontentarsi di soluzione tecniche qualunque, di abbellimento o legate al decoro urbano (che tra l’altro nei desideri dei cittadini esasperati spesso coincidono con: togliere le panchine, alzare i cancelli, mettere la sorveglianza. Di fatto tutte azioni che chiudono lo spazio a chiunque, non solo a chi ne fa un cattivo uso). Il desiderio alla base di questo lavoro era trovare nuove domande, nuovi immaginari, per poter raccontare di nuovo le possibilità di uno spazio pubblico verde.

E farlo coinvolgendo di nuovo i cittadini: il coinvolgimento è stimolo all’attenzione, ad uno sguardo sistemico, ad adottare nuove soluzioni, a lavorare per la condivisione di azioni e spazi.

iniziavamo a pensare e a progettare In un giardino.

In bici in un giardino_nologocomune

Lo avevamo anticipato: tante iniziative sono nel calderone di ZUP per questo nuovo anno.

Con Semi di ZUP si ritorna a lavorare nel quartiere Dergano-Bovisa, con un processo di coinvolgimento per lavorare insieme alla costruzione di un quartiere da vivere. E’ il progetto di presa in cura di un piccolo giardino abbandonato alla noncuranza e al degrado, uno spazio di fatto adibito a discarica di cui il quartiere può riappropriarsi. Un’azione di rigenerazione, ma non solo. E’ un percorso di presa di consapevolezza e partecipazione che si articolerà in diverse tappe:

  • 17 marzo 2012 ore 14.30 – 17.30, partenza ZUP point Tomaselli Café, arrivo ZUP point Libri di Luna EsploraZUP, un laboratorio per bambini con le loro famiglie: per diventare esploratori urbani nel proprio quartiere (prenotazione obbligatoria; iscrizione: 15€ compreso ZUPkit/10€ compresa solo tessera associativa)
  • 24 marzo 2012 Milano fuori da Milano
      • ore 14.30 – 16.00 ZUP point Tomaselli Cafè
      • ore 16.00 – 17.30, ZUP Point Piazza Dergano

    Due percorsi di scoperta ed esplorazione del quartiere, delle sue storie e dei suoi abitanti. Visite narrate alla scoperta della città nascosta (prenotazione obbligatoria; iscrizione: 15€ compreso ZUPkit/10€ compresa solo tessera associativa)

  • 31 marzo 2012 ore 15.00 – 18.00, ZUP point giardino via Carnevali, angolo via Tartini VerdeZUP festa di pulizia e semina nel giardino all’angolo tra Via Tartini e Via Carnevali, aperta a tutti i volenterosi amanti del verde pubblico e aspiranti giardinieri urbani.

Volete partecipare? Seguite gli aggiornamenti qui sul nostro blog e sulla nostra pagina facebook, e scriveteci a progettozuppa@gmail.com

E vi segnaliamo anche un’altra interessante iniziativa che si terrà nel nostro quartiere, il 24 marzo al mattino: una vera e propria “guerra giardiniera” organizzata dall’associazione de.de.p. in uno spazio abbandonato in via Guerzoni. Dergano è sempre più verde!

Una scatola che contiene cose, una scatola che contiene esperienze, un nuovo modo per dare fisicità a ciò che solitamente è intangibile. Tutto questo è ZUPkit!

Con Semi di ZUP un modo per vivere gli itinerari e i laboratori ancora prima che partano. L’esperienza diventa un gioco e un ricettario e può essere già praticata prima di partecipare alle prossime iniziative di ZUP.

Sono già usciti i primi due: sono destinati rispettivamente ai “turisti urbani” e ai bambini di ogni età, e contengono, oltre alla tessera associativa e all’iscrizione per le rispettive attività del 17 marzo (laboratorio EsploraZUP) e del 24 marzo (visita narrata MilanofuoridaMilano), due diverse produzioni editoriali:

–       per i turisti urbani, il ricettario “Assaggi di Città”: storie del territorio, dal quartiere alla zuppa, ingredienti e preparazione di splendide zuppe e altrettanti racconti istantanei del quartiere

–       per i bambini il gioco “EsploraZUP” (illustrato da Maristella Mangipinto) per piccoli e grandi esploratori di città

ZUPkit, nelle sue due versioni, è disponibile al costo di 15€ presso i negozi della rete ZUP: per conoscere i punti vendita, ordinarlo e saperne di più scrivere a progettozuppa@gmail.com. Nel frattempo, se siete curiosi, ecco una preview dei kit…

Metti un sabato mattina, in uno degli spazi più belli e creativi di Milano. Metti la curiosità e la voglia di conoscere meglio una parte della città. Metti la creatività, la fantasia, il gioco come strumenti di scoperta e riflessione. Metti tutto questo ed ecco ZUPlab, che questa volta ha avuto come scenario e oggetto di esplorazione la zona di Via Paolo Sarpi e dintorni. continua a leggere…

Volete scoprire Milano attraverso i suoi ingredienti? Avete mai assaggiato un pezzo di città? Volete costruire insieme a noi nuove ricette per lo spazio pubblico? Partecipate a ZUPlab e potrete portare a casa una zuppa di città!

ZUPlab – Paesaggi da assaggiare è il laboratorio di esplorazione territoriale e creazione di ricette di zuppe che raccontano il quartiere e la città di Milano in modo inedito e divertente.
Segnatevi la data: il 18 febbraio 2012 dalle 10.30 alle 13.30 a The Hub, in Via Paolo Sarpi 8.

Ricomincia così il viaggio in città di ZUP: dopo le tappe autunnali a Dergano e in Cascina Cuccagna, esploriamo questa volta via Paolo Sarpi e dintorni grazie alla collaborazione con The Hub Milano.

ZUPlab è aperto a tutti i curiosi, i viaggiatori urbani, i flâneurs, i golosi di esperienze. Ecco tutte le informazioni per partecipare.

Il laboratorio si svolgerà solo al raggiungimento del numero minimo di 8 partecipanti: il costo è di 30€, comprensivo di tutti i materiali e della nostra tessera associativa.

Ma più siamo e meglio è: se saremo in 10 la quota di partecipazione scenderà a 25€, se saremo in 15 la quota sarà di 20€. Portate i vostri amici!

L’iscrizione, entro il 16 febbraio, è obbligatoria: per prenotarvi scrivete a progettozuppa@gmail.com , vi invieremo conferma ed istruzioni per il versamento paypal. Potete anche iscrivervi e pagare direttamente in modo sicuro cliccando sul bottone qui sotto. (Nel caso la quota dovesse scendere, verrete rimborsati).

70 hubbers carichi di idee e aspettative; 1 ora di tempo, in 3 step successivi, per raccontare i propri progetti, idee, desideri e trasformarli in ricette; 1 taccuino Moleskine come piattaforma di storie, appunti e spunti creativi. Il tutto a The Hub Milano, con cui abbiamo curato il workshop ZUPlab del 6 dicembre per il lancio del progetto Fly Your Moleskine. continua a leggere…

Immagine

Il taccuino Moleskine è il luogo dove si incrociano gli appunti, i progetti, le relazioni, i promemoria e le memorie, parole, idee, sogni, progetti, storie.

Come all’Hub, piattaforma di scambio tra persone e idee.

Raccontiamo questi progetti, allora, e facciamolo con una Zuppa. ZUP – Zuppa Urban Project attiva la condivisione e la creazione di nuove ricette dell’innovazione sociale e culturale.

Il 6 dicembre le ricette della creatività a The Hub, e presto il racconto su questo blog e sulla nostra pagina facebook!

La zuppa multicolore, la radical soup, la zuppa allo stucco di Porta Romana: ecco gli assaggi di città che sono emersi dal nostro viaggio in città in Cascina Cuccagna ospiti di Kuminda, dove abbiamo portato il nostro workshop ZUPlab. continua a leggere…

Vi sveliamo la seconda tappa del nostro viaggio in città: saremo il 15 ottobre alle 15 in Cascina Cuccagna, all’interno del festival Kuminda – Per chi ha fame di diritti con il workshop ZUPlab. Volete scoprire Milano attraverso i suoi ingredienti? Avete mai assaggiato un pezzo di città? Volete costruire insieme a noi nuove ricette per lo spazio pubblico? Non vi resta che partecipare: qui sotto trovate tutte le informazioni (cliccare sul volantino per ingrandirlo), e per ulteriori curiosità ma soprattutto per prenotarvi, scriveteci al solito indirizzo progettozuppa@gmail.com

p.s. per farvi un’idea di cosa succede a ZUPlab guardate questo video!

ZUP ritorna da Riva del Garda e dal Workshop sull’Impresa Sociale con idee, stimoli, spunti da mettere in pentola: tanti sono stati gli argomenti, dalle competenze e caratteristiche dell’imprenditore sociale a quel che significa, nel concreto, fare innovazione sociale al di là degli steccati formali e settoriali. Tanti i progetti e le realtà che si sono presentate, esperienze interessanti e che ci ha fatto piacere conoscere. E soprattutto tanti incontri e persone, con cui abbiamo scambiato opinioni, punti di vista e sguardi critici.

Noi abbiamo presentato il progetto ZUP e le nostre idee per i suoi futuri sviluppi nella sezione dedicata alle Start-up: ecco qui sotto la nostra presentazione:

P.S. per avere un’idea dei contenuti del workshop, vi consigliamo la bellissima mappa pubblicata e condivisa da Matteo Adamoli, uno dei partecipanti al Workshop.